Il nostro sogno, anzi, il sogno di Dio, è quello di accogliere altri bambini passando dagli attuali 9 a 12.

Il regalo più grande che un uomo può farsi per diventare migliore è quello di donare, di rendere migliore la vita altrui. Noi abbiamo messo la nostra vita nelle mani del Signore e chiediamo ogni giorno di essere in buona compagnia, con chi abbia il piacere di aprire il proprio cuore per il bene altrui.

Tante piccole gocce possono creare un lago; anche il viaggio più lungo inizia con il primo passo, ma la strada da percorrere è possibile solo con i contributi di chi desidera un mondo migliore.

Sognare è lecito, specie se a fin di bene: per questo, Fantasia sogna di aprire anche il venerdì e avere 12 bambini. Per realizzare ciò, la nostra associazione avrebbe bisogno del tuo 5Xmille

PUNTI DI FORZA

La credibilità dell’associazione, che è ormai diventata un punto di riferimento per il territorio nocese e per le tante famiglie che si trovano in un periodo di particolare fragilità, è il più grande punto di forza che ispira il progetto, animato dal cuore di volontari ispirati da buona volontà e dall’amore incondizionato verso il prossimo. Ma tanta passione non basta e restiamo impotenti quando in tanti vengono a bussare alla porta della nostra associazione, con la speranza di dare ai propri figli un futuro migliore. In un’epoca in cui tanto si parla di crisi e in cui le istituzioni invece che aumentare in maniera proporzionale la propria sensibilità sono sempre concentrate innanzi tutto sui soliti “giochi politici”, noi viviamo giornalmente con l’angoscia di non poter rispondere a vere e proprie grida di dolore di chi non vede un futuro.

Operiamo ormai da quasi venti anni sul territorio e le nostre risorse provengono dai fondi del 5Xmille e da qualche donazione volontaria di amici che conoscono molto bene la nostra realtà. 

I fondi non sono sufficienti a rispondere con adeguatezza alle tante aspettative delle persone che bussano alla nostra porta.  Ci chiediamo come sia possibile chiudere il proprio cuore di fronte a tali situazioni. A volte crediamo che in tanti preferiscano   non vedere, fare finta che chi ha bisogno sia invisibile.

Con dolore dobbiamo pronunciare dei no ad alcuni bambini che vorrebbero frequentare il nostro fantaoratorio perché abbiamo raggiunto il numero. Da sempre lavoriamo sulla qualità e quindi è fondamentale il rapporto numero bambini educatori per dare un significato alle nostre attività. Non è giusto!

Con dolore non possiamo aprire il venerdì, avendo risorse solo per aprire dal lunedì al giovedì. 

Con un piccolo aiuto possiamo contribuire alla speranza di un futuro migliore per chi un futuro non crede che ci sia.

Dona il tuo 5xmille e ci aiuterai a realizzare il sogno di Dio

                                     

SCRIVICI



newsletter

iscriviti