Coronavirus e sapone

Sono stato varie volte in Africa e vi ho raccontato vari aneddoti. In questo periodo di quarantena il mio pensiero è volato a quella terra così straordinaria. Le voci dei bambini che ti raggiungono in gruppo sorridenti ed entusiasti, che giocano per ore con una semplice gomma di camion.

E la pandemia? Sapranno dell’esistenza di questo pericoloso virus?

Così mi sono sentito con le suore missionarie per farmi raccontare. Quante volte abbiamo parlato dell’importanza di comprare ai bambini le scarpe, i quaderni e le penne, pagare le rette scolastiche per poter andare a scuola o acquistare sacchi di riso per le famiglie.

Non avevo mai prestato attenzione all’acquisto da parte dei missionari del sapone. Sì, l’igiene sappiamo che è preziosa, oggi quel sapone ha un valore decisamente diverso.

Sì, il sapone che tanto sappiamo prezioso in questo periodo di pandemia. E il racconto delle missionarie continua e rimango allibito quando mi dicono che hanno imparato a lavarsi le mani come le laviamo noi.

Così quel sapone che prima consideravo insignificante oggi assume il sapore della salvezza di tanti africani ed una protezione preziosa per i bambini e le famiglie che la nostra associazione segue da oltre 20 anni.

Fabrizio Rossi
presidente dell’Associazione Laici Missionari

 

SCRIVICI



newsletter

iscriviti